Il consumo collaborativo

Il mercato attuale è regolato da una unica formula, in cui uomini all’interno di aziende o società creano un prodotto o un servizio esclusivamente per la vendita. Da qualche anno, sta nascendo una nuova concezione di business, basato su un insieme di pratiche di scambio e condivisione di prodotti, servizi e conoscenze. È la cosiddetta sharing economy.

 

Consumo Collaborativo, il risparmio del futuro

 

Il baratto in effetti è forse la prima forma di questo “consumo collaborativo”, ma oggi stanno nascendo moltissime aziende che fanno della “sharing economy” il loro credo.

Proviamo a fare qualche esempio.

Una persona che possiede un bene, piò ricavarne dei soldi da oggetti poco usati. Pensate solo a quante persone (vostri vicini di casa magari!) possono aver bisogno del vostro nuovo tagliaerba: ne è valsa la pena comprarne uno nuovo e lasciarlo per tutto il tempo in garage?